CHIUDI

In primo piano - comunicati stampa

#d60b52
10
April

Nell’ambito dell’iniziativa Treno Verde di Legambiente Assocarta organizza, con il sostegno di Confindustria Toscana e Confindustria Toscana Nord, l’evento “L’economia circolare nella filiera della carta: dal riciclo di qualità alla gestione degli scarti#chiudereilciclodellacarta che si terrà il prossimo 20 aprile presso Confindustria Firenze (Sala Assemblee via Valfonda 9 alle ore 10.00).

Interveranno all’evento Fausto Ferruzza - Presidente Legambiente Toscana sul ruolo del distretto toscano nello scenario nazionale della carta, Carlo Montalbetti - Direttore Generale Comieco sul riciclo della carta in Italia, Andrea Bianchi – Direttore Area Politiche Industriali Confindustria e Jori Ringman - Deputy Director General and Sustainability Director Cepi che presenterà il progetto europeo “Reffibre” sulla gestione degli scarti del riciclo in Europa. Enrico Fontana Direttore di Nuova Ecologia modererà la tavola rotonda dal titolo “Qualità e legalità: come chiudere il cerchio” alla quale parteciperanno Laura Caselli- Direzione e Energia Regione Toscana, Stefano Ciafani - Presidente di Legambiente, Gianluca Carrega, Segretario Nazionale SLC CGIL, Francesco Fonderico Avvocato Special Counsel Ambientalex e Massimo Medugno di Assocarta.

Leggi il programma dell'evento:

Per maggiori info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

21
November

Milano, 21 novembre 2017 - Una giornata per piantare nuovi alberi e restituire alle comunità spazi verdi, a seguito degli incendi boschivi che recentemente hanno colpito la penisola. È la tradizionale “Festa dell’Albero” di Legambiente (martedì 21 novembre) con il sostegno del Ministero dell’Ambiente, FederlegnoArredo, Assocarta, Conlegno, e AFI-Associazione forestale italiana, che promuoveranno alcune piantumazioni simboliche in aree protette e territori colpiti dagli incendi.

7
November

Pietro Lironi Presidente FEDERAZIONE: “Bene il bonus cultura ai diciottenni, ma è urgente estenderlo ai giornali. Indispensabile una misura strutturale a sostegno di un bene pubblico primario come la lettura”. Se ne parlerà il prossimo 18 novembre (ore 17.00 Borsa Italiana - Area Scavi Piazza degli Affari 6) nell’ambito di #BCM17 Milano al convegno “INVESTIRE IN TITOLI: IMPEGNO ECONOMICO DELLE ISTITUZIONI NEL MONDO DEL LIBRO” organizzato da Borsa Italiana.

Milano, 7 novembre 2017 – Per il 4° anno consecutivo la Federazione Carta e Grafica è PARTNER di BOOKCITY Milano per sostenere un evento che promuove la lettura quale bene pubblico primario per la formazione umana integrale di giovani e adulti e quindi per lo sviluppo del nostro Paese, dove solo il 40% delle persone con 6 e più anni di età (circa 23 milioni di cittadini) ha letto almeno un libro nei 12 mesi precedenti (Fonte: dati Istat, Aie, Censis).

In particolare la Federazione sarà presente all’evento organizzato da Borsa Italiana “INVESTIRE IN TITOLI: IMPEGNO ECONOMICO DELLE ISTITUZIONI NEL MONDO DEL LIBRO. Francia, Italia e Svizzera: quali le prospettive, quali i risultati?” durante il quale interverranno Yari Bernasconi dell’Ufficio Federale della Cultura di Berna, il Presidente della Commissione Cultura della Camera Flavia Piccoli Nardelli e il Presidente della Federazione Pietro Lironi con un intervento sull’importanza di supportare in modo strutturale la lettura, caratterizzata in Italia dai più bassi indici rispetto alla media Europea, quale bene pubblico primario al pari di salute, istruzione e sicurezza.

9
October

Milano, 6 ottobre 2017 – In Italia presto si produrrà più carta per imballaggio (e già ora il trend è in crescita) e si riciclerà di più, in linea con gli sviluppi dell’Economia Circolare. Ma la carta da riciclare e soprattutto quella legata alla raccolta urbana non è una materia prima pura e il processo di riciclo comporta la produzione di scarti di processo. Recuperarne il potenziale energetico significa competitività, incrementare il tasso di circolarità e benefici in termini di bolletta energetica.

Magari con siti a piè di fabbrica come negli altri stati europei e sempre in linea con le migliori tecnologie individuate dalle Direttive UE.

Assocarta chiede quindi con urgenza alle amministrazioni regionali impegni concreti per la gestione degli scarti del processo di riciclo: essi non sono null’altro che rifiuti urbani che finiscono nella raccolta differenziata della carta anche per effetto delle politiche di differenziazione sempre più spinte.

areasoci

Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Fondazione per lo sviluppo sostenibile