CHIUDI

Sala stampa

#73956F
16
October

Capacità di riciclo e utilizzo di materie prime rinnovabili fanno dell’ Industria Cartaria Italiana un Key-Player dell’Economia Circolare. Produzione cartaria al traino dell’export aumentato del 4,3% nei primi 6 mesi 2017/2016. Resta il nodo del recupero degli scarti del riciclo. Passi avanti in campo energetico, ma il quadro delle misure europee va completato al più presto.

 Lucca, 11 ottobre 2017Con una produzione di carta e cartone di oltre 6 milioni di tons nei primi 8 mesi) sostenuta da un export cresciuto del 4,3% (primi 6 mesi 2017/2016), soprattutto grazie a carte per usi grafici (+8,5%) e packaging (+3,5%), l’industria cartaria italiana si conferma al quarto posto a livello europeo, dopo Germania, Svezia e Finlandia” afferma il Presidente di Assocarta Girolamo Marchi in apertura della Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria, manifestazione ufficiale di Assocarta e di Confindustria Toscana Nord organizzata da Edipap. “Nel tissue” prosegue Marchi “l’Italia è il secondo Paese al mondo per bilancia commerciale, con un surplus con l’estero nel 2016 di 474 milioni di dollari, dietro alla Cina ma davanti alla Germania (Fonte: Fondazione Edison)”

29
September

Milano, 29 settembre 2017 - Assocarta in rappresentanza dei produttori di carta Made in Italy ha partecipato alla consultazione del MATTM "Verso un modello di economia circolare per l'Italia" evidenziando come la produzione cartaria si collochi tra i pionieri dell’Economia Circolare. In passato le cartiere usavano infatti gli stracci dismessi per produrre carta, mentre ora più della metà della carta prodotta in Italia si ottiene da carta da riciclare e nel settore dell'imballaggio il tasso di riciclo è all'80%.

La Circolarità trova nella cartiera un processo unico e imprescindibile in cui, ogni anno, oltre 5 milioni di tonnellate di carta da riciclare provenienti da pre, post consumer e raccolta differenziata domestica vengono riciclati per produrre nuova carta.

18
September

18 settembre 2017 - Assocarta ha risposto alla consultazione pubblica del MATTM  Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare sul tema “Verso un  modello di economia circolare per l’Italia” mettendo in evidenza il ruolo chiave che i produttori di carta Made in Italy svolgono nell’ambito di questo modello circolare in virtù della capacità tecnologica di auto-sostenere i propri processi industriali mediante efficienti processi di riciclo.

LEGGI il documento di Assocarta

 

 

 

 

7
September

Milano, 7 settembre 2017 - Innovazione nel campo dell'efficienza energetica e dell'economia circolare. Questo quanto illustrato il 5 settembre, a Bruxelles, dalla Cepi (www.cepi.org) con la presentazione del report "To our root & beyond" al Parlamento europeo alla presenza di parlamentari e stampa. Forte riduzione delle emissioni, utilizzazione dei sottoprodotti, recupero dei fanghi per fare energia questi alcuni dei temi dei 14 case studies inseriti nel report riguardanti tutta Europa, esemplificativi ma non esaustivi delle innumerevoli innovazioni che l'industria cartaria sta portando avanti.

Il report denominato “To Our Roots and Beyond. Reducing emissions for the society 2050” (http://cepi.swimberghe.be/) riporta il focus sul ruolo chiave dell’industria cartaria nella riduzione delle emissioni di CO2 nell'ottica della bioeconomy.

4
May

Milano 4 maggio 2017 – Alla vigilia della Giornata Mondiale per l’Igiene delle Mani – appuntamento annuale indetto dall’OMS Organizzazione Mondiale della Sanità - Assocarta ricorda il ruolo chiave degli asciugamani mono uso nell’igiene delle mani. Non basta infatti lavarsi le mani accuratamente ma bisogna anche asciugarle in modo corretto.

La maggior igienicità della carta monouso è stata evidenziata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS – che fornisce, nei documenti istituzionali e relativi poster, istruzioni molto chiare agli operatori della sanità, per i quali un’elevata igiene delle mani è fondamentale: “Asciugate accuratamente le mani con un asciugamano monouso; usatelo anche per chiudere il rubinetto, evitando di toccarlo con le mani”.

21
March

CARTA Made In Italy: ESEMPIO UNICO DI ECONOMIA CIRCOLARE

21 Marzo 2017 - Nella Giornata Internazionale delle Foreste, Assocarta ribadisce l’impegno dell’industria cartaria italiana nella gestione sostenibile delle foreste che in Europa sono cresciute negli ultimi 10 anni di 44.000 Km2,  una estensione pari a due volte la regione Lombardia*. Le cartiere italiane contribuiscono a tale crescita utilizzando legname proveniente da foreste certificate che vengono gestite in modo sostenibile che ne garantisce la rigenerazione e le preserva nel tempo.

Il 75% della cellulosa vergine utilizzata per produrre carta proviene da legname ottenuto non solo da foreste gestite in modo sostenibile, ma anche dallo sfoltimento degli alberi necessario a conservare le foreste in salute, e dai residui generati da altri usi del legno.

La materia prima proviene inoltre da piantagioni forestali, essenziali per soddisfare la crescente richiesta di prodotti forestali.

Sebbene l’industria cartaria sia un utilizzatore minore di legno (solo il 13% del legno utilizzato al mondo è destinato alla produzione della carta), è il settore che in proporzione ha investito di più in materie prime provenienti da foreste gestite in maniera sostenibile.

areasoci

Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Fondazione per lo sviluppo sostenibile