Find target company from its business name:

 

basta getbackontrack

MIAC-energy

2014 Paper Europe 120x120

cepi
Premio OMI 2014

Banner TwoSides 160x90 Salvagente

Civita - Arte a te

Confindustria Sostenibilita

  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta
  • Assocarta

Un libro è un libro. Ma solo con la detrazione "salva cultura" dalla dichiarazione dei redditi si dà vero slancio ai consumi culturali

Milano, 25 novembre 2014 - “Certo che un libro è un libro” afferma Massimo Medugno, Direttore Generale di Assocarta “ma più che lavorare sulla natura cartacea o digitale si dovrebbe riflettere sul fatto che il 57% di italiani non leggono nemmeno un libro all’anno. Questa è la vera emergenza culturale da affrontare: estendere il mercato dei lettori invitando alla lettura attraverso l’introduzione di una detrazione “salva cultura” nella dichiarazione dei redditi delle spese per l’acquisto di libri, riviste e giornali”. Questo il commento di Massimo Medugno a margine delle conclusioni odierne del Consiglio europeo dei Ministri della Cultura UE.   “Una detrazione “salva cultura” sulla falsariga del meccanismo individuato per le spese veterinarie o sportive” spiega Medugno

Ancora sull’IVA al 4% degli e-book (ovvero a spizzichi e bocconi) a firma di Massimo Medugno DG Assocarta

Milano, 21 novembre 2014 - La Commissione Bilancio ha approvato l’emendamento del Governo sull’IVA al 4% per gli e-book (libri digitali), nonostante sia in contrasto con il quadro comunitario. Certo un libro è un libro, ma più che riflettere sulla sua natura (di carta, digitale…o perfino di un altro materiale ancora, chissà!), si dovrebbe riflettere sul fatto che il 57% degli Italiani non leggono nemmeno un libro all’anno.In giro ci sono un  sacco di paradossi, ma - alla ricerca appassionata di questi – si perde di vista l’obiettivo principe: invitare alla lettura, estendere il mercato dei lettori. Questo è l’obiettivo da perseguire al quale la leva fiscale può dare un contributo. Ad esempio (abbiamo già la detrazione per la piscina,  per il cane e il gatto) estendere le detrazioni anche agli acquisti di libri.

E' PIU' IGIENICO ASCIUGARSI LE MANI CON LA CARTA: uno studio rivela che i sistemi a getto d'aria e ad aria calda contaminano l'ambiente dei servizi igienici.

Bruxelles, Belgio - 18 novembre 2014 - Esperti hanno rilevato che i sistemi di asciugatura delle mani a getto d’aria e ad aria calda possono diffondere batteri nei bagni pubblici. Un recente studio mostra che i sistemi a getto d’aria e ad aria calda diffondono i batteri nell’ambiente, sugli utenti e su chi si trova nelle vicinanze. I risultati dello studio hanno significative implicazioni per i responsabili di pulizie, strutture e ospitalità Lo studio, progettato dal professor Mark Wilcox, esperto di microbiologia medica dell’Università di Leeds e dei Leeds Teaching Hospitals, e commissionato da ETS European Tissue Symposium, ha messo a confronto diversi metodi di asciugatura delle mani e il loro potenziale di diffusione di batteri dalle mani nell’aria.incaricati di attrezzare i bagni di luoghi pubblici.

= guarda il poster ETS

Arriva domani a #BCM14 “LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL LIBRO”

in Piazza Castello, 28 alle ore 18.00

Nuovo slancio ai consumi culturali con la detrazione dalla dichiarazione dei redditi delle spese per l’acquisto di libri

Milano, 13 novembre 2014 - Si terrà domani, a Milano, in Piazza Castello, 28 alle ore 18.00 l’evento “LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL LIBRO”, organizzato dalla Federazione della Filiera della Carta e della Grafica nell’ambito di #BCM14. “Nuovo slancio ai consumi culturali con la detrazione dalla dichiarazione dei redditi delle spese per l’acquisto di libri” questa la “ricetta salva cultura” proposta dal Presidente della Federazione della Filiera, Paolo Culicchi, che aprirà domani i lavori sul tema della sostenibilità e della leggerezza del libro e della sua lettura.“Così come avviene per le spese veterinarie o sportive” spiega Culicchi “sempre che si ritenga la diffusione della cultura almeno allo stesso livello delle cure per animali o della piscina. Uno strumento facile” precisa ancora ...

ASSOCARTA: LA CARTA E’ RICICLABILE, BIODEGRADABILE E COMPOSTABILE E’ TORNATO IL “LABORATORIO DELLA CARTA” ALLA 12° EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA SCIENZA DI GENOVA DAL 24 OTTOBRE AL 2 NOVEMBRE

Genova, 30 ottobre  2014 - Dopo il successo di presenze del 2013 è torna il LABORATORIO DELLA CARTA al Festival della Scienza di Genova, presso il Porto Antico, un percorso educativo – a cura di Vanda Elisa Gatti – che illustra a studenti e cittadini come tutte le tipologie di carta, oltre ad essere ottenute da materie prime certificate, siano riciclabili, biodegradabili e compostabili.

Uno spazio di 100m2 dove la carta si può toccare e sperimentare grazie agli animatori presenti al Laboratorio che simulano prove scientifiche di combustione, resistenza e assorbenza della carta ma anche un esperimento “cognitivo” sul packaging che mette in luce la valenza di protezione, resistenza ma anche di creatività e design dell’imballaggio al consumatore che può scegliere la carta per la sua sostenibilità, biodegradabilità e compostabilità.

ASSOCARTA CHIEDE UNA BOLLETTA ENERGETICA EUROPEA PER SCONGIUNRARE LA “PARALISI COMPETITIVA” DEL SETTORE CARTARIO NAZIONALE

Lucca, 16 ottobre 2014 - Dopo l’allarme rosso lanciato ieri dal Presidente di Assocarta, a Lucca, per l’esplosione degli oneri parafiscali che pesano per il 17% sulla bolletta energetica delle cartiere (1,3 miliardi di euro/anno) si è tornati quest’oggi al MIAC a parlare di energia con il seminario organizzato da Assocarta Servizi Srl "Clima ed energia: il settore cartario tra efficienza energetica e mercati".“Le cartiere italiane sono a rischio “paralisi competitiva” rispetto mercati competitor dove viene allocata quasi metà della produzione di carta e cartone” ha denunciato con forza il Presidente di Assocarta, Paolo Culicchi durante l’evento. “

ALLARME ROSSO: COMPETITIVITA’ DEL SETTORE CARTARIO ITALIANO SUI MERCATI EUROPEI ED EXTRA EUROPEI A FORTISSIMO RISCHIO PER l’ESPLOSIONE DEGLI ONERI PARAFISCALI SULL’ENERGIA, PRIMA VOCE DEL COSTO DI PRODUZIONE

Lucca, 15 ottobre 2014 - Quest’oggi, a Lucca in apertura del MIAC - manifestazione ufficiale di Assocarta patrocinata da Assindustria Lucca - Il Presidente di Assocarta Paolo Culicchi lancia un ALLARME ROSSO al Governo per l’esplosione dei costi energetici sostenuti dalla carta e dal cartone “Made in Italy”.“La cartiere pagano ogni anno oltre 230 milioni di euro di oneri parafiscali per energia elettrica e gas al sistema energetico italiano, cioè il 17% del costo della bolletta energetica del settore, pari a 1,3 miliardi di euro (20% del fatturato).

"CHIUDERE IL CERCHIO" Conferenza Nazionale sui Rifiuti 6 ottobre 2014

Si è tenuta ieri a Milano la conferenza nazionale sui rifiuti organizzata da Amici della Terra. Durante l'evento si è parlato dell'emergenza al buon governo dei rifiuti, della necessità di porre un alt all'export. Di azzerare gli sprechi e ottimizzare il riciclo ma anche di archiviare i miti dei rifiuti zero e i tabù sul recupero energetico. Nella sessione del pomeriggio moderata da Antonio Massarutto si è discusso dell'economia del rifiuto con l'illustrazione di tre case study: plastica, legno e carta. Quest'ultimo è stato illustrato dal DG di Assocarta Massimo Medugno con una relazione dal titolo "Che fine fa la carta al termine del ciclo di reupero quando le fibre di cellulosa non sono piu' utilizzabili?" Per leggere l'abstract dell'intervento clicca qui:

Per poter garantire le funzionalità e migliorare la fruizione di questo sito web vengono utilizzati i cookies. I cookies necessari per il funzionamento del sito sono già stati settati. Per avere informazioni più dettagliate sui cookies usati e su come cancellarli leggi la nostra pagina sulla privacy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information