CHIUDI

Non lasciare passare un giorno senza prendere un appunto, fare una lista, scarabocchiare su un foglio. Sembrerà un obiettivo di portata non amplissima, ma è dalle piccole cose che nascono le grandi. È anche ciò contribuisce al nostro "fitness". Sono, infatti, molti gli studi che confermano che usare la penna permette di memorizzare meglio ciò che si scrive. Lo sostiene da ultimo la studiosa di Princeton, Pam Mueller. Molto più che scrivere con la tastiera e quindi con un digital device.Per promuovere quest’ultimo, molto spesso, si afferma che il digitale “è un passo avanti per l’ambiente”.

 

Non lasciare passare un giorno senza prendere un appunto, fare una lista, scarabocchiare su un foglio. Sembrerà un obiettivo di portata non amplissima, ma è dalle piccole cose che nascono le grandi. È anche ciò contribuisce al nostro "fitness". Sono, infatti, molti gli studi che confermano che usare la penna permette di memorizzare meglio ciò che si scrive. Lo sostiene da ultimo la studiosa di Princeton, Pam Mueller. Molto più che scrivere con la tastiera e quindi con un digital device.Per promuovere quest’ultimo, molto spesso, si afferma che il digitale “è un passo avanti per l’ambiente”.

Non è che alla fine consumeremo come e piu' di prima, soltanto che sarà in un’altra forma?

Infatti, ci saranno sempre più server accesi, condizionamenti che aiutano i server a funzionare e manutenzioni e costi per software e hardware.

Ad esempio, il consumo pro-capite di carta di ogni italiano, a livello di emissioni di CO2, è pari a percorrere 700 Km in auto, ma bastano 8 e-mail per inquinare quanto 1 Km in auto.

Sono i dati di Ademe, l'Agenzia francese per l'ambiente e la gestione dell'energia , che fanno parte del piano d’azione 2015-2020 adottato recentemente dal Ministero francese dell’Ecologia, Sviluppo Sostenibile ed Energia, nell’ambito del progetto "transizione energetica per una crescita verde”.

Sulla scia di questi dati, sarebbe preferibile evitare di mettere in copia più persone, se non è necessario, e di inviare email non conclusive, ad esempio quelle contenenti una domanda, per cui è più immediata una telefonata.

Oppure leggere con più attenzione.

Su carta. Eh si perché stiamo consegnando il cervello, il nostro “muscolo” più importante e delicato, ai sistemi elettronici integrati, stiamo “appaltando” la memoria.

Proprio nell’era del “fitness” stiamo consegnando la nostra memoria personale - quella che ci ha consentito di evolverci fino ad oggi - al nostro telefono mobile o un qualsiasi altro device.

 

areasoci

 

Igiene, accettate compromessi?

 
Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Print4All
Fondazione per lo sviluppo sostenibile