CHIUDI

10 dicembre 2015 - L’industria cartaria italiana è fortemente preoccupata dal possibile riconoscimento dello status di economia di mercato alla Cina. Tale riconoscimento metterebbe a repentaglio sino a 15 mila posti di lavoro diretti nel settore cartario europeo (secondo lo studio dell’Economic Policy Institute) e almeno un migliaio di posti di lavoro nel nostro Paese. “Se venissero meno i dazi antidumping davanti a situazioni di palese concorrenza sleale, non ci sarebbero più misure rapide ma lunghe istruttorie quando ormai è troppo tardi per reagire” ha dichiarato Massimo Medugno DG Assocarta in una intervista pubblicata oggi su Il Sole24Ore a firma di Laura Cavestri. Seguici su @ASSOCARTA

areasoci

 

Igiene, accettate compromessi?

 
Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Fondazione per lo sviluppo sostenibile