CHIUDI

Milano, 15 maggio 2009 – Si è tenuta ieri, presso l’Associazione Civita a Roma, l’Assemblea annuale di Assocarta con la partecipazione del Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Stefano Saglia, del Commissario dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, Tullio Maria Fanelli e del Vice Presidente di Confindustria, Antonio Costato. “L’industria cartaria italiana, nonostante il processo di razionalizzazione imposto al settore dalle difficoltà che hanno caratterizzato il 2008 e tuttora in corso, si conferma al quarto posto a livello europeo con una produzione di carte e cartoni di circa 9,5 milioni e mezzo di tonnellate (-6,4% rispetto al 2007). L’andamento negativo ha interessato tutti i comparti, dalle carte da stampa (-6,7%), alle carte per uso igienico e sanitario (-5,6%) - specialità per la quale l’Italia ha ceduto la leadership a livello europeo alla Germania – alle carte e cartoni da imballaggio (-4,4%) che risentono in modo più diretto della contrazione dell’attività economica” afferma Paolo Culicchi, Presidente Assocarta. Anche nei primi tre mesi dell’anno in corso i volumi complessivamente realizzati dal settore registrano un calo del 17% rispetto allo stesso periodo del 2008. Le nuove riduzioni interessano tutti i comparti con perdite particolarmente accentuate per l’imballaggio e per le carte grafiche.

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

areasoci

 

Igiene, accettate compromessi?

 
Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Print4All
Fondazione per lo sviluppo sostenibile