CHIUDI

6 settembre 2012 - “Siamo un settore che utilizza materie prime rinnovabili e che ricicla gran parte della carta immessa nell’ecosistema Italia” afferma Massimo Medugno, Direttore Generale di Assocarta. Questo quanto emerge dalla fotografia scattata dalla 13° edizione del Rapporto Ambientale dell’industria cartaria italiana che misura le performance ambientali del settore per il biennio 2009/2010.

 Nel 2010 i 169 impianti cartari presenti sul territorio nazionale hanno prodotto circa 9 milioni di tonnellate di carta, cartone di cui il 57,2% ottenute da macero (tasso di utilizzo) - che costituisce quindi la principale materia prima del settore - e per la restante percentuale da fibra vergine certificata e legno, proveniente per circa l’88% da foreste europee.  La superficie forestale europea è in aumento: si calcola infatti che dal 1950 ad oggi le foreste europee siano cresciute del 30%.

Per maggiori info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

areasoci

 

Igiene, accettate compromessi?

 
Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Print4All
Fondazione per lo sviluppo sostenibile