CHIUDI

ASSOCARTA SOSTIENE L'INIZIATIVA @LIBRAINCORSO

 

Se è vero che molte librerie chiudono i battenti, ce ne sono tante che aprono: la libreria Clichy a Firenze, la Quadrifolio a Napoli, la libreria Un’ora di libertà nel quartiere Centocelle a Roma, la libreria Arcadia di Rovereto, la libreria Verso a Milano. E l’elenco sarebbe ancora lungo…

Forse non significa che il mercato editoriale sia in netta ripresa ma di certo qualcosa nel mondo del libro sta accadendo. E i giovani (e meno giovani) che desiderano fare i librai nella vita sono tanti e pieni di energie.

Da queste considerazioni è partita l’idea dell’associazione culturale Librai in Corso, chenasce a Napoli nel 2015 ed è costituita da librai ed esperti del settore editoriale con un approccio che guarda al futuro del libro.

Riparte da Roma il corso intensivo per librai

 

OPEN DAY 23 FEBBRAIO ALLE ORE 18.00

Libreria Arcadia, via Senofonte, 147

con

ZEROCALCARE

I corsi di formazione che fanno parte del progetto #Libraincorso hanno una missione: fornire gli strumenti professionali per lavorare in libreria o aprirne una che abbia un’identità specifica, pianificando un proprio percorso imprenditoriale.

Considerata centro nevralgico e culturale della piccola comunità la libreria è anche il luogo prescelto in cui si svolgono le lezioni e gli incontri con i docenti ospiti, così da poter toccare con mano, passo dopo passo, ciò di cui si discute.

L’associazione ha scelto di essere itinerante per abbracciare tutto il territorio nazionale (dalle grandi città alle più piccole province) nell’idea che ogni luogo, ogni quartiere, ogni paese dovrebbe avere un bravo libraio di riferimento. Tassello indispensabile per la crescita culturale del Paese.

 

Il 23 febbraio alle ore 18.00 si presenterà presso la Libreria Arcadia, sede del corso romano, il terzo ciclo di lezioni.

A Napoli era stata Valeria Parrella la madrina del corso, mentre lo scrittore Marco Malvaldi aveva inaugurato le lezioni fiorentine, così, l’ospite d’eccezione dell’edizione romana di Librai in corso, il fumettista Zerocalcare, che ha abbracciato il progetto dell’associazione.

Offriranno la loro esperienza ai corsisti anche noti esponenti dell’editoria e del mondo delle librerie: Ernesto Franco, direttore editoriale Einaudi; Marco Cassini, editore di Sur; Sandro Ferri, editore di E/O; Serena Anselmini, responsabile del Progetto Goodbook e molti altri.

Il corso intensivo per   librai è promosso dall’associazione imprenditoriale di categoria “ASSOCARTA”,   che sostiene il progetto #Libraincorso perchè “la libreria è fondamentale per   la promozione della lettura, quella su carta in particolare” spiega Massimo   Medugno, DG di Assocarta.
“Cultura e conoscenza   sono l’infrastruttura fondamentale per un paese moderno. In questa direzione   il libro in carta offre qualità dei contenuti e capacità di concentrazione. La   libreria è la piazza – non virtuale –“ – aggiunge Medugno  “in cui queste qualità vengono esaltate   nell’incontro tra il libraio  e le sensibilità di ognuno di noi.  Con   l’iniziativa di #Libraincorso ci auguriamo di poter scalare qualche posizione   in quella non certo esaltante classifica che vede l’Italia agli ultimi posti   negli indici di lettura. Libri, ma anche giornali e periodici rappresentano   la libera espressione di valori, di idee e di conoscenza, di diffusione dei   saperi come nessun altro prodotto finora conosciuto”.

areasoci

 

Igiene, accettate compromessi?

 
Print power
CEPI 2050
Premio OMI 2016
Associazione italiana Musei della Stampa e della Carta
Two sides - il lato verde della carta
Fondazione per lo sviluppo sostenibile